Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'inchiesta riguarda opera infrastrutturale mai realizzata

Corruzione, indagati Gamberale e Conti


Corruzione, indagati Gamberale e Conti
16/03/2012, 19:03

ROMA – Vito Gamberale, azionista e amministratore delegato del fondo per le infrastrutture F2i, è nel mirino della Guardia di Finanza. Le fiamme gialle hanno, infatti, eseguito una serie di perquisizioni al suo domicilio romano. Controlli sono stati effettuati anche nei confronti dell'ex assessore regionale toscano del Pd, Riccardo Conti.
L'indagine in corso, riguarderebbe una serie di appalti pubblici per la costruzione di una bretella autostradale in Toscana, finanziata nel 2006. Conti e Gamberale sono indagati per corruzione.
Al lavoro c’è la procura di Firenze, che sta indagando sulla sparizione di 29 milioni di euro che la Regione Toscana assegnò per la costruzione del raccordo autostradale Prato-Lastra a Signa, poi non realizzato, alla Società infrastrutture toscane di cui hanno quote, tra gli altri, la ex Btp di Riccardo Fusi e il Consorzio Etruria. Secondo quanto ricostruito dalla procura, il contributo regionale doveva servire ad avviare i lavori dell'opera, da costruire in project financing. I privati l'avrebbero dovuta realizzare ripagandosi l'investimento con i pedaggi. Il costo, inizialmente stimato di 243 milioni di euro nel 2006, raggiunse nel 2009- 2010 384 milioni. La Regione assegnò il contributo, ma i lavori per varie vicende non partirono e del contributo regionale non si è saputo più nulla.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©