Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E' scattato il blitz dal Nucleo Antifrodi carabinieri

Corse clandestine di cavalli: ecco il business


.

Corse clandestine di cavalli: ecco il business
01/06/2011, 15:06

Corse clandestine in centri abitati, scommesse da capogiro, un business che secondo l’Osservatorio nazionale Zoomafia della LAV è uno dei settori di maggiore interesse della criminalità organizzata, in particolare in Sicilia e nel Sud Italia, con un giro d’affari stimato in circa 1 miliardo di euro. All’indomani del blitz fatto scattare dal Nucleo Antifrodi Carabinieri, in collaborazione con i Comandi Provinciali di Caserta, Napoli e Salerno, nel quale sono state denunciate 12 persone per aver organizzato corse clandestine di cavalli, la Campania si scopre regina di questo giro di scommesse illegali che avvengono su tutto il territorio regionale. Le immagini registrate dagli uomini dell’Arma durante gli appostamenti rivelano che le corse avvenivano persino per le strade dei centri abitati trasformate in tarda sera in veri e proprio ippodromi: un primo intervento svolto da militari della Stazione dei carabinieri di San Prisco, in provincia di Caserta, lo scorso 23 gennaio aveva individuato una corsa clandestina di cavalli nel centro abitato di Casapulla. La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, ha delegato le indagini ai Carabinieri i quali hanno accertato anche che alcuni indagati sono affiliati a un clan camorristico di Caserta.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©