Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Ma questo non significa che le vaccinazioni siano dannose

Corte Costituzionale: l'indennizzo per danni da vaccinazione anche se non c'è obbligatorietà


Corte Costituzionale: l'indennizzo per danni da vaccinazione anche se non c'è obbligatorietà
14/12/2017, 17:52

ROMA - Sentenza importante della Corte Costituzionale, che ha dichiarato illegittima la legge 210 del 1992 (che stabilisce gli indennizzi in caso di danni da vaccinazioni) nella parte in cui specifica che tale indennizzo vale solo quandola vaccinazione è obbligatoria. Il caso esaminato riguardava una richiesta di risarcimento per danni avvenuti dopo una inezione di vaccino anti-influenzale, che non è obbligato, ma consigliato dai medici, soprattutto in una serie di casi (anziani, bambini, cardiopatici, ecc.). Secondo la Corte Costituzionale l'unica condizione necessaria per il risarcimento è dimostrare il nesso di casualità tra i danni riportati e il vaccino. Questo in base al principio che la vaccinazione serve a proteggere la collettività e quindi è giusto che sia la collettività a risarcire eventuali danni. 

Ma nella sentenza viene specificato anche che il fatto che ci possano essere danni ad un individuo a causa della vaccinazione non inficia minimamente il valore scientifico della vaccinazione stessa come sistema di protezione della popolazione da gravi malattie. Al contrario la previsione di indennizzo completa il "patto di solidarietà" stabilito tra individuo e collettività in tema di salute. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©