Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

La metà di quanto lo Stato ha pagato ai familiari di Sandri

Corte dei Conti: "Spaccarotella deve pagare 1,5 milioni di euro"


Corte dei Conti: 'Spaccarotella deve pagare 1,5 milioni di euro'
11/04/2013, 20:14

ROMA - L'agente di Polizia Luigi Spaccarotella dovrà versare allo Stato, come risarcimento per danno erariale, 1,5 milioni di euro. L'ha deciso la Corte dei Conti, attribuendo a Spaccarotella il compito di pagare la metà della somma versata dallo Stato. 
Spaccarotella è l'agente di Polizia che, l'11 novembre 2007, uccise Gabriele Sandri,. I fatti avvennero nell'area di servizio di Badia al Pino, sulla A1, in provincia di Arezzo. Un pullman di tifosi si era fermato e i ragazzi stavano facendo parecchio casino,. L'agente di Polizia era nell'aera di servizio dell'altra corsia, ma tentò di far smettere il casino, prima gridando e poi sparando un colpo di pistola in aria ed infine un secondo colpo (scappato per sbaglio, secondo la linea difensiva; volontario secondo l'accusa). E fu questo colpo che colpì Sandri, uccidendolo. Spaccarotella è stato condannato a 9 anni di reclusione e lo Stato a risarcire la famiglia con la somma di 3 milioni di euro. Di cui il poliziotto adesso dovrà risarcire la metà. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©