Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il gradino più alto del podio va alla Sardegna

Corte di Cassazione, furti sempre più originali


Corte di Cassazione, furti sempre più originali
16/10/2010, 13:10

In Italia il furto è sempre più originale, accanto agli innumerevoli topi d'appartamento, alle centinaia di furti d'auto e moto e ai tanti scippatori made in italy, sono sempre di più i taccheggiatori e i ladruncoli di furti davvero originali.

Il tutto si nota dalle sentenze emesse dalla Corte di Cassazione, dove gli agenti delle forze dell’ordine di tutta Italia sono sempre più alle prese con ladri di prodotti sempre più originali.

Passando in rassegna le decisioni della Suprema Corte di Cassazione è possibile stilare una hit parade delle città dove il furto 'strano' la fa da padrone.

Il gradino più alto del podio va alla Sardegna:a Sassari classico colpo da rapinatori dove due trentenni sono entrati in un supermercato per impossessarsi della cassa, condannati per furto aggravato. Rimanendo in zona, in provincia di Cagliari, un uomo, due anni fa, entrò a tutta velocità con la propria auto in una macelleria per rubare i maialetti e gli agnelli esposti nella vetrina del negozio: se la caverà con soli quattro mesi di reclusione e un multa di 160 euro per furto aggravato.

Sempre nel sud della Sardegna, un 32enne in concorso con altre persone non ancora identificate, rubò un escavatore e una fiamma ossidrica.

Dalla Sardegna si passa alla Toscana, dove a Montepulciano (Fi) una colf romena, fu sorpresa in una cantina di un abitazione a rubare "prodotti di pulizia" per la casa.

Ormai si ruba di tutt. Per cui può capitare anche di rapinatori di bucolici di siepi da giardino (a Catania) e di olmi.

In Molise poi un anziano signore è stato sorpreso mentre cercava di estirpare un olmo.

Furto estetico infine quello messo a segno da un quarantenne romano che, entrato in un negozio di bellezza, ha taccheggiato rimmel e rossetto.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©