Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Corte di Giustizia Ue: Federcoopesca; bene sentenza Corte su tonno


Corte di Giustizia Ue: Federcoopesca; bene sentenza Corte su tonno
18/03/2011, 11:03

"Al di là dell'aspetto tecnico, c'è una indicazione politica importante . La Corte ha, infatti, sottolineato l'arbitrarietà con la quale ha agito la Commissione. Quella stessa arbitrarietà che ci ha portato a presentare ricorso per tutelare gli interessi dei nostri operatori". Questo il commento di Massimo Coccia, presidente della Federcpoopesca-Confcooprative circa quanto affermato dai giudici della Corte europea di giustizia del Lussemburgo secondo i quali il regolamento che ha chiuso anticipatamente la campagna di pesca delle tonniere di pesca al tonno rosso dalla metà di giugno 2008 è "parzialmente invalido", perché viola il principio di "non discriminazione".

Il divieto, fa notare la Corte, è entrato in vigore dal 23 giugno per le tonniere spagnole, mentre per quelle maltesi, greche, francesi, italiane e cipriote ha preso effetto dal 16 giugno.

Nella sentenza, sottolinea l'associazione, si legge espressamente che se vi era una esigenza urgente ed improrogabile di blocco della attività di pesca, questa doveva riguardare anche la Spagna. Quindi, se la Spagna è stata esclusa dal blocco, questo dovrebbe significare che non vi era una esigenza improragibile e assoluta di disporre il blocco."La sentenza della Corte ci lascia ben sperare per quanto riguarda la sorte dei nostri ricorsi. La Corte, infatti, sembra indicare che il regolamento riguardi direttamente gli individui, armatori e pescatori, i quali hanno diritto ad un rimedio giurisdizionale; un rimedio che speriamo ben presto possa ridare ben presto serenità alle nostre imprese rimettendo in equilibrio una vicenda che ha prodotto notevoli danni." conclude Coccia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©