Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ne applichiamo circa l'80%, ne restano fuori 2000 su 10 mila

Corte di Strasburgo: l'Italia è maglia nera nell'attuare le sentenze


Corte di Strasburgo: l'Italia è maglia nera nell'attuare le sentenze
12/04/2012, 14:04

STRASBURGO (FRANCIA) - L'Italia può vantare un ben poco invidiabile record: è l'ultima in Europa nell'attuare le sentenze della Corte di Strasburgo, di solito per la lentezza della giustizia in Italia. E così, sulle 10689 sentenze che ci sono state comminate nel 2011, ben 2522 non hanno trovato applicazione. Di poco meglio di noi hanno fatto Turchia (1780 sentenze inapplicate) e Russia (1087 sentenze inapplicate). La cosa grave è che l'ultimo posto lo raggiungiamo per il quinto anno di seguito.
I risarcimenti danni che lo Stato italiano è stato condannato a pagare ammontano a più di 8 milioni nel 2011, con un aumento di 2,5 milioni rispetto all'anno precedente. Ma in questo caso siamo ben lontani dalla Turchia (31 milioni di euro) e dietro anche la Russia.
Aumentano i casi di risarcimenti pagati in ritardo: 23 casi per l'Italia, terza in questa poco invidiabile classifica, preceduta dalla Turchia (93) e dalla Russia (43).

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©