Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Corteo ad Arcore per le quote latte


Corteo ad Arcore per le quote latte
02/03/2009, 11:03

Una volta la Lega Nord era il più fiero difensore, in Parlamento, di qualsiasi rivendicazione degli allevatori, anche le più balzane. Ma quei tempi sono passati, evidentemente, visto che oggi a scatenare la loro rabbia è un provvedimento di un Ministro leghista: Zaia, Ministrodell'Agricoltura. In particolare gli allevatori protestano per il cosiddetto "decreto Zaia" che suddivide le quote latte a vantaggio, in particolare, dei 600 "grandi splafonatori", cioè di coloro che avevano prodotto più latte di quanto consentito all'Italia dalle leggi europee e che ci hanno portato ad una serie di contenziosi sfociati in un totale di quasi 3 miliardi di multe. Gli allevatori avevano chiesto che a costoro venissero azzerate le quote latte, a mo di sanzione; cosa che non è stata recepita.
E così gli allevatori del nord si stanno radunando verso la villa San Martino, residenza di Berlusconi ad Arcore, sui loro trattori. Si stima una presenza di circa 2000 trattori alla fine, prima di partire per Arcore dal luogo di incontro di Villasanta, a 2 km dall'obiettivo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©