Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Corteo al Vomero, grande partecipazione di residenti e commercianti


Corteo al Vomero, grande partecipazione di residenti e commercianti
16/05/2010, 12:05

“ Sono molto soddisfatto della manifestazione che stamani si è svolta nell’isola pedonale di via Luca Giordano per dire basta ai cantieri e agli scavi per la realizzazione dei parcheggi privati nell’area collinare della Città – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari e promotore dell’iniziativa –. Moltissimi i residenti ed i commercianti che, nonostante l’inclemenza del tempo, hanno voluto testimoniare con la loro presenza il totale dissenso rispetto alla fallimentare linea sin qui decisa dal commissariato per l’emergenza traffico, per risolvere i problemi dell’inquinamento atmosferico che da troppo tempo affliggono il quartiere collinare “.
“ Già i titolari di alcune ditte commerciali, che operano da lustri, i cui esercizi sono posti nelle adiacenze delle aree interessate, come in piazza Muzii, con un calo delle vendite che si attesterebbe intorno al 50%, si stanno orientando per il licenziamento di una parte del personale addetto, la qual cosa andrebbe ad incrementare la disoccupazione in un settore, che è già in sofferenza, tanto più in un’area come quella collinare di primaria importanza per il terziario commerciale – puntualizza Capodanno -. E con quello di via Paisiello, che dovrebbe aprirsi nei prossimi giorni, sarebbero già tre i cantieri aperti sui 23, molti dei quali potrebbero essere approvati di qui a poco per la sola zona collinare “.
“ Si aggiungono le preoccupazioni dei residenti per le conseguenze che le opere di scavo potranno avere sui fabbricati e sul sottosuolo, già provato da opere interrate realizzate negli anni passati, come quelle per il metrò collinare, ma anche per i rumori e per la polvere – prosegue Capodanno -. A fronte di tutto ciò non s’intravedono i benefici che possono venire dalla realizzazione di questi parcheggi privati alla collettività e all’amministrazione comunale, visto che offriranno un box solo a coloro che hanno la possibilità di acquistarli investendo cifre che arrivano fino a cinque zeri di euro. Tanto più se si considera che sono anni che i vomeresi aspettano la realizzazione di parcheggi pubblici d’interscambio che sicuramente decongestionerebbero l’asfittico traffico nell’area collinare, sovente alla ribalta per gli sforamenti dei limiti di legge per gli agenti inquinanti “.
“ Tre le richieste che sono scaturite dall’iniziativa – puntualizza Capodanno -. Innanzitutto la sospensione immediata di ogni ulteriore cantierizzazione delle aree interessate, a partire proprio da quella in via Paisiello. Poi l’istituzione di un tavolo permanente di confronto, con la partecipazione di una rappresentanza dei cittadini e dei commercianti delle zone individuate. Infine la realizzazione dei parcheggi pubblici d’interscambio, a partire da quello sotto i viadotti della Tangenziale di Via Cilea, atteso da lustri “.
“ Naturalmente – conclude Capodanno – continueremo a restare vigili sul problema, pronti a scendere di nuovo in piazza se le nostre richieste non verranno accolte e se continueranno ad aprirsi nuovi cantieri per parcheggi privati interrati, nonostante la netta opposizione dei residenti e dei commercianti “.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©