Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Altri due anni di carcere duro per il boss mafioso

Cosa Nostra, prorogato il 41 bis a Bernardo Provenza


Cosa Nostra, prorogato il 41 bis a Bernardo Provenza
27/03/2014, 20:53

PALERMO – Per il boss di Cosa Nostra Bernardo Provenza altri due anni di carcere duro. Il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, infatti, ha deciso di prorogare il 41 bis per il boss mafioso. Le Procure di Palermo, Caltanissetta e Firenze, interpellate dal guardasigilli, avevano dato parere negativo alla proroga perché convinti che a causa delle condizioni di salute del padrino sarebbe impossibile comunicare con l’esterno. A favore del 41 bis si è espressa invece la Direzione nazionale antimafia.

"Il detenuto per cui ho chiesto la revoca del 41 bis è quello per cui le procura di Palermo, Firenze e Caltanissetta hanno espresso il parere. Quello al quale hanno confermato il carcere duro, evidentemente, è un altro". Parla così l'avvocato Rosalba Di Gregorio, legale del capomafia Bernardo Provenzano, commentando la decisione del ministro della Giustizia di prorogare il carcere duro al boss nonostante le tre procure abbiamo espresso parere negativo sostenendo che il padrino, per le sue condizioni di salute, non può avere contatti con l'esterno.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©