Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'associazione in risposta agli insulti del sottosegretario

Cosentino parla di 'frocetti', l'Arcigay lo bacchetta


Cosentino parla di 'frocetti', l'Arcigay lo bacchetta
29/09/2009, 20:09

"Nicola Cosentino, sottosegretario all'economia e probabile candidato Pdl alla guida della Campania, ha insultato alcuni colleghi chiamandoli "frocetti", per sottolineare la loro incapacita' politica e dimostrando di essere portatore di una cultura omofobica che utilizza un diverso orientamento sessuale per significare una presunta inferiorita' dell'avversario". Lo dichiara Salvatore Simioli, presidente Arcigay Napoli. "Crediamo che a Cosentino servirebbe davvero un corso di formazione che gli illustri le dinamiche che provocano il bullismo omofonico, e rimuova la paura dell'altro in lui insita - aggiunge il presidente nazionale Arcigay Aurelio Mancuso -. Per questo lo invitiamo a partecipare come studente ad uno dei corsi di formazione contro il bullismo omofobico che Arcigay propone in diverse citta' italiane, ed anche a Napoli". "Cosentino dimostra di non avere ascoltato le parole del presidente della Repubblica Napolitano, che ha ricordato ad inizio anno scolastico come un paese si faccia rispettare se i suoi cittadini rispettano le persone omosessuali - concludono Simioli e Mancuso -. A maggior ragione riteniamo che una persona che tiene questi comportamenti privi di rispetto per l'altro non sia adatta a ricoprire eventuali incarichi di governo, nazionale o regionale".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©