Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

In un caso, uno studente aveva fatto 7 esami in un giorno

Cosenza: la Procura annulla 72 lauree false


Cosenza: la Procura annulla 72 lauree false
17/09/2012, 15:26

COSENZA - Sette esami universitari in un solo giorno. E tutti superati con un 30 e lode. Una prestazione degna di figurare nel Guiness dei primati, un cervello capace di mettersi in tasca qualsiasi genio del passato? No, semplicemente un libretto degli esami truccato. Grazie al quale però uno studente dell'Università di Calabria aveva poi ottenuto una laurea. E' solo uno dei casi scoperti dalla Procura di Cosenza che ha chiuso le indagini con 75 richieste di rinvio a processo pronte per partire nei confrontio di laureati, laureandi e dipendenti dell'università. Le accuse sono di falso ed introduzione abusiva nel sistema informatico del liceo. 
E' stato anche accertato il metodo utilizzato: si prendeva un vecchio statino parzialmente utilizzato; si aggiungevano i dati di un altro studente, insieme ad una firma posticcia del professore (che ovviamente nulla sapeva dell'accaduto) e veniova registrato così nel sistema informatico della scuola. Ovviamente lo studente in questione pagava per ottenere questo servizio. 
Le indagini sono nate quando il preside di Lettere e Filosofia, Raffaele Perrelli, si è trovato sotto gli occhi uno statino di un suo esame, nel quale c'era uno studente che aveva preso 30 e lode; ma la firma non era la sua. Da lì è partita la denuncia che, dopo numerosi accertamenti, ha portato a questo risultato.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©