Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tuttavia la prognosi resta riservata per il trauma cranico

Cosenza: migliora la bambina lanciata dalla finestra


Cosenza: migliora la bambina lanciata dalla finestra
03/05/2010, 10:05

COSENZA - MIgliorano le condizioni fisiche della bambina che ieri, appena nata, è stata lanciata dalla madre fuori dalla finestra. Ha cominciato ad alimentarsi e a respirare regolarmente da sola, e questo porta i medici ad essere ottimisti; ma la prognosi resta riservata a causa del doppio trauma cranico ricevuto. Infatti la bambina ha fatto un volo di due metri battendo la testa sul davanzale dove è arrivata; dopo di che è caduta dal davanzale, finendo per terra, dopo un altro volo di due metri. I danni fisici non sono quindi rilevanti, anche perchè la testa dei bambini, avendo le ossa della testa non completamente saldate.
Intanto si è ricostruita la storia della madre, che allo stato è in prigione per tentato omicidio. Viveva in quell'appartamento con altri tre uomini e una donna, ma nessuno sembra essersi accorto della gravidanza. In particolare pare che il marito, che è uno dei tre uomini che vivevano con lei, non ne sapesse niente. Questo perchè si sospetta che il bambino sia frutto di una relazione extraconiugale della donna; circostanza confermata anche dal fatto che la bambina è nata al nono mese, ma l'uomo è in italia da soli sette mesi. A complicare la situazione, la condizione di povertà di entrambi, che si arrangiano per vivere: lui facendo lavoretti in nero, lei facendo lavori di pulizia o lavorando come badante.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©