Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sacca di sangue infettata da batterio

Cosenza, morto dopo trasfusione. Nas sequestrano sapone contaminato


Cosenza, morto dopo trasfusione. Nas sequestrano sapone contaminato
08/09/2013, 20:00

COSENZA – Un sapone contaminato. Sarebbe stata questa la causa che ha portato alla morte un uomo di 79 anni, deceduto a Cosenza dopo una trasfusione. La sacca di sangue sarebbe stata infettata da un batterio veicolato dal detergente. I Nas ora hanno sequestrato il detergente in tutta Italia.
''Si tratta di un lotto di sapone 'Germocid' utilizzato nelle strutture sanitarie - ha dichiarato all’agenzia di stampa Adnkronos il procuratore di Cosenza, Dario Granieri. Il decreto di sequestro di una partita identica a quella che venne utilizzata nelle procedure di trasfusione è in corso di esecuzione su tutto il territorio nazionale''.
Dalle indagini dei Nas e dagli accertamenti in corso all'Istituto superiore di sanità si è risaliti alla contaminazione del sapone. La Procura ha così disposto il sequestro su tutto il territorio nazionale del lotto sospetto. Nell'inchiesta sulla morte del 79enne sono indagati sette medici.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©