Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ma un piccolo gruppo vuole la class action

Costa Concordia: 11 mila euro di risarcimento per i passeggeri

Scarica l'allegato

In allegato la nota di Adiconsum sull'accordo dei rimborsi

Costa Concordia: 11 mila euro di risarcimento per i passeggeri
27/01/2012, 09:01

ISOLA DEL GIGLIO (GROSSETO) - Raggiunto l'accordo per il risarcimento dei passeggeri della Costa Concordia: ciascuno di loro otterrà un rimborso di 3000 euro a testa omnicomprensivo (quindi crociera, spese di viaggio, transfert, riaccompagnamento dopo il naufragio) più altri 11 mila euro a testa come risarcimento danni. L'accordo vale anche per i bambini, anche se questi di norma non pagano il biglietto. L'esborso per la società sarà quindi di una cinquantina di milioni di euro. Dall'accordo - raggiunto tra la Costa Crociere e le associazioni di consumatori - sono escluse le persone che abbiano subito danni fisici di qualunque entità: per loro ci sarà un accordo a parte, caso per caso. Una clausola aggiuntiva prevede che la società rimborserà senza penali chiunque rinuncerà ad una crociera entro il 7 febbraio.
Ma una cinquantina di passeggeri ha già dato mandato all'avvocato Giulia Buongiorno - che è anche parlamentare di Fli - di procedere ad una class action contro la Costa, sulla base del presupposto di una colpa che riguarda una pluralità di soggetti. La settimana prossima tale richiesta verrà depositata presso il Tribunale di Grosseto.

IN ALLEGATO, IL FILE PDF LA NOTA DI ADICONSUM SULL'ACCORDO DEI RIMBORSI DEI PASSEGGERI.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©