Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il 27 febbraio perizia su generatore di emergenza

Costa Concordia: Schettino chiede di salire sulla nave

La Procura ha aperto fascicolo sui dirigenti della compagnia

Costa Concordia: Schettino chiede di salire sulla nave
25/02/2014, 12:00

GROSSETO -    Francesco Schettino, ex comandante della Costa Concordia, attualmente sotto processo per il naufragio della nave, avvenuto a largo dell’Isola del Giglio il 13 gennaio 2012, ha chiesto tramite i suoi legali al tribunale di Grosseto di poter partecipare al secondo sopralluogo sulla nave previsto il 27 febbraio, giorno   in cui è previsto il sopralluogo di giudici, periti e avvocati, al ponte 11 dove si dovrebbe trovare il diesel generatore di emergenza. Si tratterebbe dell’ultima "incursione" sul relitto, poi i periti nominati dal Tribunale di Grosseto dovranno tirare le proprie conclusioni e chiudere la maxiperizia.  

Se i giudici daranno l'ok, Schettino potrà quindi risalire per la prima volta sulla nave dal giorno del naufragio.

Nel frattempo, si apprende da fonti non ufficali, che la Procura di Grosseto avrebbe aperto un nuovo fascicolo di inchiesta nell'ambito della vicenda della Costa Concordia a carico di dirigenti incaricati di Costa Crociere.  

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©