Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Ha ingerito una forte dose di barbiturici e si è impiccato

Costretto a licenziare, imprenditore catanese si suicida


Costretto a licenziare, imprenditore catanese si suicida
02/01/2012, 14:01

CATANIA - Non ha resistito al dolore di aver dovuto licenziare alcuni impiegati della sua concessionaria, una delle più note di Catania, di motociclette. E così Roberto Manganaro, 47 anni, dopo aver passato la notte di Capodanno con i suoi familiari, ha ingerito una forte dose di barbiturici e poi si è impiccato. Il suo corpo è stato trovato proprio la notte di Capodanno, poco dopo l'avvenuta morte.
Questa mattina la sua concessionaria, gestita insieme al fratello, aveva le saracinesche chiuse e un cartello "chiuso per lutto". Ma i vicini conoscevano le difficoltà economiche che stava attraversando la concessionaria. La crisi, che al sud ha colpito in maniera più violenta che al nord, ha fortemente ridotto la clientela. E questo, nonostante fosse da poco diventato anche concessionario Honda, ha costretto Manganaro a licenziare alcuni dipendenti ed altri ad inquadrarli con un contratto part-time. Ma la cosa l'aveva fortemente colpito. E forse il fatto di festeggiare mentre i suoi dipendenti ed ex dipendenti non potevano farlo è stato il colpo finale alla sua psiche, spingendolo a farla finita.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©