Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

In manette Carlo, Angelo e Angela Di Maio

Crack finanziario, arrestati i vertici di Dimaiolines


.

Crack finanziario, arrestati i vertici di Dimaiolines
23/03/2012, 13:03

TORRE DEL GRECO - Ricevute fittizie in cambio di prestiti intestati al titolare della società di navigazione. Siamo a Torre del Greco, ma non si parla della Deiulemar. Quelle visibili in video sono le immagini dell’operazione della Guardia di Finanza di Torre Annunziata che ha eseguito sette misure cautelari ai danni degli amministratori della Dimaiolines Srl. Carlo Di Maio, Angelo Di Maio, Angela Di Maio e Angelo Pica sono destinatari di ordinanza di custodia cautelare in carcere. Massimo Balzano, Alfredo Ibello e Concettina De Felice andranno invece agli arresti domiciliari. Le indagini delle fiamme gialle sono partite nel settembre 2010 a seguito di alcune denunce di soggetti investitori della compagnia di navigazione. Gente che aveva versato ai vertici delle ingenti somme, a mezzo contanti o assegni, ricevendo in cambio false ricevute intestate alla società. Carta straccia per gli risparmiatori, vittime di una raccolta abusiva di denaro che finiva direttamente nelle tasche dei soci. Nell’inchiesta è finita anche l’ipotetica cessione di una motonave, la “Baia Sardinia”. Le indagini hanno permesso di comprendere che i Di Maio avevano venduto in maniera solo fittizia la motonave ad una società liberiana. Si chiude così il capitolo Dimaiolines, che lascia in lacrime più di 400 creditori, ed un passivo fallimentare per un ammontare di circa 10 milioni di euro.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©