Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Criminalità: tutti presi i killer del negoziante napoletano


Criminalità: tutti presi i killer del negoziante napoletano
28/01/2009, 20:01

Probabilmente sentendo sul collo il fiato dei poliziotti, si è costituito anche l’ultimo componente della banda che, lo scorso primo dicembre, aveva rapinato un negozio di Casalnuovo (Napoli) uccidendo il proprietario. Si tratta di Raffaele Manna, 36 anni, che secondo gli inquirenti ha premuto il grilletto quattro volte contro Raffaele Manna, ‘colpevole’ di aver reagito al tentativo di rapina. Il trentaseienne era in fuga dalla sera della rapina, aveva cercato di far perdere le proprie tracce allontanandosi da Napoli. Uno dei componenti del gruppo, Gennaro Apollo, legato al clan camorristico dei Sarno, era stato arrestato il giorno dopo la rapina mentre gli altri due, Diego Solla ed Antonio Caiazzo, sono finiti in manette il 23 gennaio scorso. Gli inquirenti avevano già individuato l’ultimo componente del gruppo a Roma, nella zona Appio-Latino-San Giovanni. Varlese, consapevole che la sua fuga non sarebbe durata ancora molto, ha deciso di consegnarsi questa mattina al reparto operativo del Comando provinciale dei carabinieri di Roma. Come ricostruito dalle forze dell’ordine, il primo dicembre scorso Varlese aveva fatto irruzione insieme ad un complice nel negozio di mangimi Agromanna, a Casalnuovo, mentre gli altri due aspettavano fuori, sulle moto pronte per la fuga. I rapinatori avevano minacciato il titolare, il sessantaduenne Raffaele Manna, rubando i duecento euro dell’incasso della giornata. Il negoziante, però, aveva recuperato un bastone e si era lanciato su Varlese, colpendolo. A quel punto la situazione era precipitata: il trentaseienne si era voltato e gli aveva sparato contro quattro colpi, uccidendolo, per poi darsi ad una veloce fuga.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©