Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Crisi; Catone (PT): Tassare i consumi e non i redditi


Crisi; Catone (PT): Tassare i consumi e non i redditi
05/06/2012, 17:06

ROMA - "L'allarme lanciato dalla Corte dei Conti nel rapporto 2012 sul coordinamento della finanza pubblica che vede l'Italia come un Paese oppresso dalle tasse, incapace di fronteggiare l'evasione fiscale da un lato, e di mettere a posto i conti pubblici dall'altro, deve essere un monito per la politica ad adottare misure strutturali che siano in grado di farci superare la crisi economica senza ulteriormente gravare sui redditi dei lavoratori".
Lo afferma Giampiero Catone, componente della Commissione Bilancio della Camera e Direttore politico del quotidiano La Discussione.
"E' del tutto evidente che non si puo' continuare a fare leva sempre sui lavoratori e sulle loro famiglie per risollevare le sorti dell'Italia - continua Catone - e bene ha fatto la Corte dei Conti ad indicare, quale valida strada alternativa, il passaggio da un sistema di tassazione dei redditi ad una tassazione dei consumi alla quale aggiungerei quella dei servizi e delle concessioni".
"Un modello che ha gia' dato i suoi frutti negli Usa - conclude Catone - dal quale sarebbe interessante mutuare anche il sistema di controllo fiscale e quello sanzionatorio per gli evasori".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©