Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Crisi, Corciulo (Commercialisti): "in quattro anni sofferenze bancarie aumentate del 75%"


Crisi, Corciulo (Commercialisti): 'in quattro anni sofferenze bancarie aumentate del 75%'
11/02/2012, 10:02

NAPOLI – “Dal 2008 ad oggi le sofferenze bancarie sono cresciute del 75%, soprattutto a causa del mancato pagamento dei mutui. Conseguentemente, sono in fortissimo aumento anche le esecuzioni immobiliari, in quanto gli istituti di credito per recuperare quanto gli spetta danno il via alle azioni esecutive presso i Tribunali. Ad essere colpite da questa situazione sono soprattutto famiglie e piccole e medie imprese, che più di tutte risentono degli effetti della crisi economica”. Lo ha detto Maurizio Corciulo, consigliere dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli con delega alla Commissione Fallimentare ed Esecuzioni Immobiliari, nel corso del forum “L’esecuzione immobiliare”, organizzato dall’Odcec partenopeo, presieduto da Achille Coppola, in collaborazione con Astegiudiziarie.it, Procedure.it, Silenservices e Aste Telematiche.
“Il decreto 212/2011 ha concesso la possibilità, per famiglie e pmi, di ristrutturare il debito nei confronti di banche e fornitori, con l’ausilio di organismi di conciliazione ad hoc. Si tratta di un provvedimento utile per smuovere le acque, ma non sufficiente. Il problema non è tanto quello di dilazionare il debito – ha continuato Corciulo -, quanto quello della totale mancanza di liquidità”.
In quest’ottica, conclude il consigliere dell’Odcec Napoli, “bisognerebbe intervenire per diminuire le imposte e combattere l’evasione. E soprattutto incentivare l’assunzione di lavoratori giovani e aiutare le piccole e medie imprese, che rappresentano la maggior parte delle aziende sul nostro territorio”.
L’incontro, moderato dal giudice del Tribunale di Napoli Roberto Peluso, è stato introdotto da Achille Coppola e Bruno Miele, rispettivamente presidente e vicepresidente Odcec Napoli; Vincenzo Moretta, consigliere segretario dell’Ordine partenopeo; Antonio Tuccillo, consigliere dell’Ordine delegato alla Commissione Fallimentare ed Esecuzioni Immobiliari; Luigi Abete, magistrato addetto all’Unità per la Semplificazione e Regolazione Normativa.
Sono intervenuti i giudici Raffaele Rossi e Francesco Abete (Tribunale di Napoli); Emanuela Musi (Potenza), il presidente della Commissione Esecuzione Immobiliare dell’Ordine dei commercialisti di Napoli Massimo Zeno e i commercialisti Giuseppe Savona, Federico Toledo, Massimo Lamberti.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©