Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

A trovare il corpo del ragazzo sono stati i suoi genitori

Crisi, un altro giovane disoccupato si suicida

Il giovane lavorava come muratore

Crisi, un altro giovane disoccupato si suicida
07/07/2013, 17:04

MEDA (MONZA E BRIANZA) - Un giovane disoccupato di 26 anni si è tolto la vita con un colpo di pistola. La tragedia è avvenuta stamattina e a scoprire il corpo ormai privo di vita del giovane sono stati i suoi genitori, che, rientrati in casa intorno alle 11 e preoccupati dal fatto che non si fosse ancora alzato, hanno sfondato la porta della sua camera e l’hanno trovato morto con accanto una pistola.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il giovane viveva da tempo in una condizione di profondo disagio a causa del fatto che, da quando smesso di lavorare come muratore, non riusciva a trovare un’occupazione. Il settore dell’edilizia, infatti, è uno di quelli maggiormente colpiti dalla crisi economica. Ciò che non è ancora chiaro è come il giovane si sia procurato l’arma. Tuttavia è probabile che pensasse al suicidio da tempo.

Intorno a mezzogiorno, chiamati dai genitori del ragazzo, sono giunti sul posto i carabinieri, che sono alla ricerca di tracce che possano spiegare le ragioni del suicidio e il modo in cui il giovane sia riuscito a procurarsi la pistola.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©