Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il giudice li ha assolti, convinto della loro arringa

Croazia: arrestati per prostituzione, si difendono: "Facciamo come Berlusconi"


Croazia: arrestati per prostituzione, si difendono: 'Facciamo come Berlusconi'
27/09/2011, 09:09

SPALATO (CROAZIA) - A quanto pare, alle volte richiamare comportamenti licenziosi serve, in Tribunale. E' quanto raccontano i quotidiani Croatiantimes, della Croazia, e Romaniantimes.it, della Romania.
Tre italiani vengono arrestati in Croazia mentre stanno abbordando tre prostitute. Il fatto è che lì è un reato andare con delle squillo, e quindi i tre italiani vengono arrestati per essere processati per direttissima.
Ma la loro difesa è un colpo di genio: sostengono che non avevano alcuna intenzione di rimorchiare le ragazze, ma solo di aiutarle a salvarsi dalla strada. Aggiungendo: "Ma che problema c'è? E' quello che fa il nostro Presidente del Consiglio. Il nostro esempio è SIlvio Berlusconi".
E a quanto pare, l'argomentazione è stata ritenuta valida dal giudice, che li ha assolti e li ha anche "promossi" a testimoni nel processo da tenersi contro lo sfruttatore delle ragazze.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©