Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si cerca un disperso

Crolla edificio nella zona orientale, muore donna polacca


.

Crolla edificio nella zona orientale, muore donna polacca
24/04/2010, 12:04


NAPOLI - I vigili del fuoco del comando provinciale di Napoli stanno rimuovendo, con l'aiuto di un bobcat e di una escavatrice le macerie della palazzina a due piani crollata questa mattina al civico 50 di via Gianturco. Sono pronti ad entrare in azione i cani addestrati dei vigili del fuoco e le unità cinofile del 118 alla ricerca dell'eventuale disperso. "Ci stiamo aprendo la strada con i mezzi meccanici - ha detto l'ingegnere Massimo Nazzareno Bonfatti che guida le sei squadre di vigili del fuoco a lavoro - per poi far sentire ai cani l'eventuale presenza di corpi". La polizia ha confermato che la vittima del crollo era una immigrata polacca, e della stessa nazionalità sono gli altri occupanti. Il ferito nel crollo è ricoverato con prognosi riservata all'ospedale Loreto Mare con fratture multiple. La palazzina è crollata, un immobile vecchio e cadente, che risale forse agli anni '60 era stata sgomberata con una ordinanza del Comune tra il 2002 ed il 2003, e l'ingresso era stato bloccato da un muretto. Gli immigrati che sono numerosi nel quartiere di Poggioreale, periferia orientale di Napoli l'avevano occupata abusivamente abbattendo il muretto. La protesta del quartiere è stata espressa dal Comitato civico di Poggioreale. "E' una tragedia prevista e prevedibile - ha detto Erminia Ambrosino coordinatrice del Comitato - abbiamo denunciato più volte alla circoscrizione ed al Comune il pericolo di crollo di questa palazzina e di altri immobili occupati abusivamente da altri immigrati. Per intervenire si aspettano i morti".

ORE 10.45
E' una donna polacca la persona morta nel crollo della palazzina avvenuto questa mattina in via Emanuele Gianturco alla periferia orientale di Napoli
. Al momento i soccorritori hanno estratto dalla macerie, oltre alla vittima, altre tre persone: due sono illese e sono state portate al commissariato di polizia di zona per essere sentite mentre una terza persona ha riportato escoriazioni e contusioni ed è stata trasferita al vicino ospedale "Loreto Mare". All'appello mancherebbe, a quanto si apprende, una quinta persona. I vigili del fuoco, infatti, continuano a scavare. L'edificio crollato era puntellato da tempo. Ma, nonostante ciò, era diventato il ricovero di alcuni immigrati dell'Est europeo.

ORE 10.00
Sotto le macerie dell'edificio di via Gianturco, nella zona orientale di Napoli, i vigili del fuoco hanno rinvenuto due extracomunitari. Uno però è deceduto poco dopo. Ad occupare lo stabile, secondo quanto finora accertato dalla polizia, erano in quattro. A lanciare l'allarme é stato uno dei quattro stranieri che con il telefonino ha chiamato la polizia di stato.

ORE 9.10
Un'ala di edificio di via Gianturco, nella zona orientale di Napoli, è crollata poco fa
. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco e gli agenti della polizia municipale che hanno dirottato il traffico. Un immigrato è stato già estratto vivo dalle macerie e se ne cercano altri due. Secondo quanto si é appreso il vecchio edificio era occupato da alcuni cittadini extracomunitari. Qualcuno ha avvertito uno scricchiolio ed immediatamente ha chiamato il "113". Sembra che a crollare, per cause che saranno successivamente accertate, siano stati
alcuni solai interni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©