Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Grave l'uoo estratto dopo 13 ore sotto le macerie

Crollo di Matera: morta una dispersa, grave un uomo

Aperta inchiesta contro ignoti per omicidio colposo

Crollo di Matera: morta una dispersa, grave un uomo
12/01/2014, 12:05

MATERA - E’ morta Antonella Favale, la donna di trentuno anni rimasta intrappolata in seguito al crollo verificatosi ieri mattina della palazzina in via Piave a Matera. La donna, l’ultima dispersa, non è stata estratta in tempo dalle macerie. Era riuscita a parlare con i soccorritori mentre si trovava ancora sotto le macerie, ma quando è stata ritrovata ieri sera il suo corpo era ormai privo di vita. Poco prima, invece, è stato tratto in salvo Nicola Oreste, un altro disperso nel crollo della palazzina. Si tratta di un ingegnere di 57 anni, rimasto intrappolato sotto le macerie per 13 ore e attualmente ricoverato in ospedale in condizioni gravi. Per le sue condizioni di salute saranno decisive le prossime 12-24 ore. Anche una donna di 36 anni, una delle sette persone soccorse, è ricoverata in ospedale, ma non è in pericolo di vita.


Sono state avviate le indagini sul caso e la Procura di Matera ha aperto un’inchiesta contro ignoti per omicidio colposo riguardo al crollo della palazzina. Nella palazzina infatti, al piano terra, erano in corso dei lavori di ristrutturazione per la realizzazione di una pizzeria, ma il sindaco di Matera ieri pomeriggio ha dichiarato di non aver autorizzato nessun lavoro. Si ipotizza che l’incidente si sia verificato a causa di un cedimento strutturale. Inoltre, già nei giorni scorsi i condomini della palazzina avevano richiesto dei sopralluoghi da parte dei vigili del fuoco e dei vigili urbani dopo aver segnalato delle crepe nei muri. Per precauzione l’intera area è stata transennata e due edifici vicini sono stati sgomberati.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©