Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il provvedimento è relativo alla cosiddetta "P3"

Csm trasferisce Marra per incompatibilità ambientale


Csm trasferisce Marra per incompatibilità ambientale
15/07/2010, 11:07

ROMA - Iniziata, in Prima commissione del Csm, la procedura per il trasferimento d'ufficio del Presidente della Corte d'Appello di Milano, Alfonso Marra, per "incompatibilità ambientale". La decisione è stata presa nel verificare che Marra è rimasto coinvolto nell'inchiesta relativa alla cosiddetta "P3", insieme a Flavio Carboni e ad altri imprenditori e politici. La Commissione ha dato il via con 4 voti favore ed uno solo contrario. Il voto contrario è stato di Gianfranco Anedda, consigliere laico del Pdl che mostra una certa incoerenza: mai approvate le pratiche del Csm a tutela dei magistrati onesti, contrario a punire un magistrato che risulta infedele.
Tuttavia c'è da notare che questa scelta è importante, dato che quasi tutti i processi che riguardano Silvio Berlusconi passano per Milano e quindi l'influenza che il Presidente della Corte d'Appello può avere per ammorbidire le sentenze, non è trascurabile.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©