Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cultura. Libri protagonisti della rassegna Sorrento Gentile: Sei gli appuntamenti, dal 12 luglio al 23 agosto


Cultura. Libri protagonisti della rassegna Sorrento Gentile: Sei gli appuntamenti, dal 12 luglio al 23 agosto
06/07/2012, 09:07

Ritorna a Sorrento, per il terzo anno consecutivo, la rassegna “Sorrento gentile. Incontri con i protagonisti”, promossa dal Comune di Sorrento e curata dalla giornalista e scrittrice Giuliana Gargiulo.
Sei gli appuntamenti del cartellone, dal 12 luglio al 23 agosto, alle ore 19 e trenta, che si terranno al chiostro di San Francesco.
Ospiti della rassegna, protagonisti del teatro, del giornalismo, della letteratura, dello spettacolo. Si parte il 12 luglio, con un attesissimo “Omaggio al Teatro San Carlo”. La musicologa e giornalista Laura Valente, responsabile ufficio stampa del San Carlo, ed il fotografo Luciano Romano, che da anni documenta con il suo lavoro di scena tutti i momenti salienti del cartellone, presentano il volume “Teatro San Carlo” edito da Arte’m, con il supporto di Elisabetta Testa, giornalista e critico di danza, che celebrerà i 200 anni della più antica scuola di ballo al mondo, quella del Teatro San Carlo, fondata nel 1812. L’omaggio al Lirico più antico del mondo (fu inaugurato nel 1737, quarant’anni prima del teatro alla Scala), osannato da Dumas e Stendhal, da Riccardo Muti e Rudolf Nureyev, sarà arricchito dalle proiezioni di una selezione di fotografie di Luciano Romano e dagli interventi danzati della Compagnia di ballo di Patty Schisa.
La rassegna prosegue giovedì 19 luglio, questa volta presso l'Imperial Hotel Tramontano, con la giornalista e scrittrice Cinzia Tani, autrice del romanzo "Il bacio della Dionea": la rivoluzione, la guerra e l’amore, tutte le passioni di una donna coraggiosa tra i due mondi, in una storia appassionante che si svolge ai primi del Novecento. Cinzia Tani è autrice e conduttrice di noti programmi televisivi tra cui “Sabato Giallo”, “Visioni private” e “FantasticaMente”. Ha vinto il Premio Campiello nel 2007 con il libro "Sole e ombra" e, nel 2004, è stata nominata cavaliere della Repubblica dal presidente Carlo Azeglio Ciampi.
Il terzo appuntamento della rassegna, giovedì 26 luglio, ha per titolo "Viva l’Italia" e prevede la partecipazione di Ciro Cacciola con il suo "Balla Italia. 150 buoni motivi per ballare italiano da Trieste in giù" (Graus Editore) per festeggiare insieme, con tante "canzonette" – come scrive Renzo Arbore nella sua divertente prefazione al libro - l’unità del Paese, con una serata ricca di musica e di allegria.
Si prosegue il 2 agosto con Bruna Chianese e il suo "Mio padre Sergio Bruni. La voce di Napoli".Aattraverso episodi familiari, attraverso un vissuto quotidiano nel quale la figura di marito e padre non si scinde mai da quella di artista ma anche attraverso le "fotografie di famiglie", un intimo album, in gran parte inedito, che rafforza le parole del racconto e ci restituisce un Sergio Bruni come mai nessuna pubblicazione fino ad oggi aveva fatto.
Un omaggio a Maria Orsini Natale, quello in programma per il 9 agosto, con la partecipazione di Maria Elefante, autrice di un libro sulla celebre scrittrice torrese. Seguirà la proiezione del film “Francesca e Nunziata” di Lina Wertmuller.
Chiusura il 23 agosto, con l'atteso appuntamento con Nino Cuomo, presidente dell'Associazione Studi Storici Sorrentini e la sua Agenda Sorrentina edizione 2013, con curiosità, aneddoti e informazioni sulla costiera sorrentina.
"Sorrento Gentile", nasce da un’idea del sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo.
"Una felice e poetica intuizione - spiega Giuliana Gargiulo - E una grande soddisfazione. In tempi come questi dove tutto è difficile, questo evento è una piccola grande conquista. Sorrento ha certamente una vocazione turistica, ma non solo. La città deve tornare a riscoprire l’antico ruolo di centro culturale. Sono grata al sindaco Cuomo per il continuo sostegno a questa iniziativa".
“Investiamo molto nella promozione di eventi culturali – ha sottolineato Cuomo – e Sorrento Gentile vuole evidenziare lo spirito di questa terra, legato all’ospitalità.- Vogliamo offrire ai visitatori e ai cittadini l’opportunità di unire occasioni di svago a momenti di crescita culturale”.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©