Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cumana, Freebacoli e Verdi Ecologisti: "sfiorata collisione tra treno e auto"


Cumana, Freebacoli e Verdi Ecologisti: 'sfiorata collisione tra treno e auto'
04/05/2012, 16:05

"Ha lasciato in molti con il fiato sospeso la corsa della Cumana - denunciano Josi Della Ragione di Freebacoli ed il commissario regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli - contro una macchinacnon preventivamente fermata nei pressi di un passaggio a livello posto in via Nuova Agnano, attraverso una tra le stazioni Sepsa più utilizzata da lavoratori, pendolari e, soprattutto, studenti universitari.
Da “tragedia annunciata” il copione della dinamica sviluppatasi poco dopo le 13 di Giovedì: un treno, costituito da due vagoni già stracolmi, giunge da Montesanto per “fare fermata” ad Agnano.

Dopo qualche minuto, resosi necessario per “incastrare” al meglio i pendolari schiacciati tra finestroni, sedili ed altri utenti, la Cumana riprende la propria corsa verso il capolinea di Torregaveta. Di lì a poco, la tragedia sfiorata tra attimi di terrore e sconcerto.
Le sbarre del passaggio a livello, anche per via della mancanza di lavoratori non pagati e quindi in sciopero, non funzionano a dovere e quindi, a dirigere il traffico, viene sistemato un lavoratore Sepsa in palese difficoltà nel controllare al meglio la situazione.
Dalla code di autovetture ne spunta quindi una che, forse per mero errore o forse per un’errata comunicazione con il dipendente in servizio, comincia ad attraversare i binari senza essere cosciente della presenza alla propria destra del “carrozzone Sepsa” che, a velocità fortunatamente poco elevata, aveva da pochi istanti ricominciato la propria corsa".
"L’impatto tra i due veicoli - continuano Della Ragione e Borrelli - è stato scongiurato grazie alla prontezza di riflessi del conduttore della Cumana, capace di frenare il treno a soli pochi centimetri dalla macchina.
Un dramma sfiorato che è stato quindi il preludio della decisione della società di sospendere la tratta da Agnano a Cantieri proprio perché incapace, senza personale e casellanti, di gestire i flussi di macchine ai passaggi a livello.
C' è infine da segnalare che i tagli delle corse di Cumna e Circumvesuviana oltre ai disagi per i pendolari ed ai rischi per l' incolumità dei passeggeri hanno prodotto un significativo aumento dei furti e borseggi nei vagoni sovraffollati".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©