Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si parte con lo stop ai treni e dal 1 aprile anche i bus

Dal 31 via allo sciopero nazionale di 24 ore sui trasporti

Previste manifestazioni nelle principali città

Dal 31 via allo sciopero nazionale di 24 ore sui trasporti
30/03/2011, 18:03

Lo sciopero nazionale di 24 ore nel trasporto pubblico locale e ferroviario deciso in seguito al mancato rinnovo del contratto nazionale scaduto da oltre due anni e in seguito ai tagli al trasporto locale prenderà il via domani nelle principale città d’Italia. A fermarsi nella giornata di domani  saranno soltanto gli addetti al trasporto di bus che effettuano servizi extraurbani, mentre dal primo aprile lo stop varrà effettuato anche dal personale dei sevizi urbani dei bus, metro e tram, delle ferrovie secondari e dei trasporti dei laghi e lagunari.
Diverso la situazione per i trasporti ferroviari  che si fermeranno dalle 21 del 31 marzo alle 21 del 1 aprile. Niente panico però per i cittadini, saranno infatti garantiti per questi ultimi il numero minimo di 6 ore lavorative divise in due fasce: 6-9 e 18-21 in modo da garantire i servizi minimi.
Le fasce orarie dello sciopero che interessa i mezzi pubblici avrà inizio venerdì a Roma dalle 8:30 alle 17:30 e dalle 20 fino a fine servizio, a Milano dalle 8:45 alle 15 e dalle 8 al termine del servizio; a Napoli dalle 8:30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio; a Torino dalle 9 alle 12 e dalle 15 a fine servizio. A Venezia i mezzi si fermeranno dalle 9 alle 16:30 e dalle 19:30 a fine servizio; a Genova dalle 9:30 alle 17 e dalle 21 a termine servizio; a Bologna (giovedì 31 marzo) dalle 8:30 alle 16:30 e dalle 19:30 a fine servizio; a Bari 8:30 - 12:30 e dalle 15:30 a fine servizio; a Palermo dalle 8:30 alle 17:30; a Cagliari dalle 9:30 alle 12:45, dalle 14:45 alle 18:30 e dalle 20 alla fine del servizio. Tutto questo è stato precisato da una nota dei sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti, Orsa Trasporti, Faisa e Fast. Nella nota non mancano alcune precisioni circa l’eventualità di ulteriori manifestazione e proteste nelle principali città d' Italia.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©