Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dal 6 al 7 luglio, a Sorrento, la seconda edizione del Meeting organizzato dall'Obi


Dal 6 al 7 luglio, a Sorrento, la seconda edizione del Meeting organizzato dall'Obi
05/05/2012, 10:05

L’Obi, Osservatorio Banche Imprese di Economia e Finanza organizza a Sorrento, il 6 e il 7 Luglio, il meeting sul tema “Mezzogiorni d'Europa e Mediterraneo nella bufera. I giovani, nuovi argonauti” che si colloca lungo il tracciato della precedente edizione, realizzata sempre a Sorrento, l’1 e il 2 luglio 2011.
Ogni anno viene infatti affrontato, con un panel di relatori e partecipanti a livello internazionale, un tema diverso. Nel 2011 si è discusso dei nodi, dei vincoli e delle soluzioni ai problemi dello sviluppo, questo anno si discuterà del futuro delle giovani generazioni, della mobilità e dell’occupazione. Le finalità del seminario non sono tanto quelle di individuare soluzioni a breve, ma innescare nei partecipanti nuovi percorsi di riflessione, anche non ortodossi, che possano portare a individuare soluzioni adatte a un nuovo mondo.
Il meeting di Sorrento, che prende le mosse dal Progetto Triplo Mezzogiorno, realizzato nel 2009 in collaborazione con università, centri di ricerca ed economisti di Germania, Italia e Polonia, intende affrontare le problematiche del ritardo di sviluppo che caratterizzano i Mezzogiorni d’Europa ed il Mediterraneo, alla luce della profonda crisi e trasformazione che stanno interessando in modo particolare questi territori.
Per l’edizione 2012 il Meeting – che è in attesa dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana - propone un focus sui giovani. All'evento parteciperanno, su invito, circa 250 rappresentanti del panorama istituzionale e giovanile, economisti ed esperti del mondo accademico, bancario e imprenditoriale provenienti dal Mezzogiorno d’Italia, d'Europa e dal Nord Africa.
Nel corso del meeting verranno presentati e distribuiti cinque rapporti: su Pil e occupazione, che analizzerà il ruolo dei giovani con riferimento alle migrazioni, alla qualità del lavoro, alla creatività, all'innovazione; sul Mediterraneo, che affronterà il tema dei processi evolutivi degli scenari con riferimento alla governance e all’integrazione, sui processi di evoluzione della criminalità nel Mediterraneo, con i suoi effetti sull’economia, sui governi, e sulla dilagante disoccupazione giovanile; sulle migrazioni delle giovani generazioni e i loro effetti sul tessuto sociale dei paesi di partenza e di arrivo; sulle politiche orientate alla soluzione delle problematiche lavorative delle giovani generazioni.
"L’obiettivo di fondo del Meeting - spiega Antonio Corvino, direttore dell'Obi - è quello di creare in sede stabile, nel Mezzogiorno d'Italia, uno spazio di discussione per quanti - giovani, donne, ricercatori, imprenditori, economisti, sociologi, pensatori, rappresentanti del mondo bancario ed istituzionale - siano interessati ad aprire nuovi sentieri di impegno, di pensiero e di esperienze, migliorare l’interazione e il confronto, nonchè stimolare azioni e politiche che favoriscano l’individuazione di nuovi punti di riferimento in grado di determinare nuovi equilibri di natura produttiva, finanziaria, economica e sociale”.
Informazioni sull'evento sono disponibili, in progress, sul sito www.bancheimprese.it

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©