Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

DALLA CAMPANIA ALL'EGITTO CON L'ANTENNA CAMPANIAMED


DALLA CAMPANIA ALL'EGITTO CON L'ANTENNA CAMPANIAMED
16/07/2008, 14:07

Campania ed Egitto sono più vicini. Nei giorni scorsi, la Regione Campania ha attivato al Cairo, presso la sede della Camera di Commercio Italiana in Egitto, l’Antenna campaniamed.  Il desk,realizzato in collaborazione con la Camera di Commercio di Avellino nell'ambito del Programma “Progetti Paese di partenariato Regione Campania e Paesi Terzi del Mediterraneo”, eroga a titolo gratuito un'ampia gamma di servizi specialistici alle imprese delle cinque province della Campania interessate ad espandersi in Egitto e a quelle egiziane che guardano al mercato campano.

L'Antenna fornisce informazioni macroeconomiche, statistiche e di settore, ricerche di mercato e analisi della concorrenza, informazioni ed assistenza legale, fiscale e commerciale di base per le aziende interessate ad avviare rapporti di collaborazione, ricerca personalizzata di partner, monitoraggio e sviluppo di canali distributivi ed assistenza logistica di base con organizzazione di incontri d’affari.  Tra gli altri servizi erogati vi sono la verifica sull’affidabilità finanziaria e societaria delle imprese con cui si intendono avviare partnership, l’assistenza nelle trattative commerciali, nei rapporti con la clientela, per la soluzione di controversie e il recupero crediti, l’espletamento di procedure richieste dalla normativa locale, la segnalazione di bandi e gare d’appalto e l’assistenza per la partecipazione agli stessi.   

L’Antenna ha anche il compito di supportare gli attori dello sviluppo sociale, economico e culturale della Campania (camere di commercio, associazioni di categoria, centri di ricerca, università, etc.) nella creazione di network partenariali con gli stakehoder egiziani.

L'Antenna campaniamed del Cairo va ad aggiungersi a quelle già attivate a Tunisi (Tunisia), Casablanca (Marocco) e Istanbul (Turchia) sempre nell'ambito del Programma “Progetti Paese di partenariato Regione Campania e Paesi Terzi del Mediterraneo”, promosso dalla Vice presidenza della Giunta regionale della Campania con delega ai Rapporti con i Paesi del Mediterraneo e curato dall'A.G.C. 08 – Servizio Rapporti con i Paesi del Mediterraneo e dall'Unità Operativa Regionale Mediterranea in collaborazione con l’Isve e la rete degli sportelli provinciali di Sprint Campania presso le Camere di commercio della nostra regione e le loro aziende speciali.

Il Programma coinvolge cinque Paesi – Egitto, Israele, Marocco, Tunisia e Turchia – ed  investe tre settori strategici dell’economia campana e di comune interesse con i Paesi-obiettivo, vale a dire sistema agroindustriale ed agroalimentare, sistema moda e cultura (tessile-abbigliamento, pelli e cuoio, calzature, antiche tradizioni artigiane come oreficeria e accessori moda) e Information & Communication Tecnology.

 

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©