Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Per gli internauti “always connected”

Dalla Croazia l’invenzione del “facebook bed” sta facendo il giro del web


Dalla Croazia l’invenzione del “facebook bed” sta facendo il giro del web
23/01/2012, 11:01

Saranno felici forse le facebook victims. Il designer croato Tomislav Zvonaric, dello studio Devian Tom, ispirandosi in tutto e per tutto alla creatura di Mark Zuckerberg, si è inventato il “giaciglio del futuro”: in un’unica soluzione, letto e postazione pc. La forma è quella della “f” che più ha spopolato negli ultimi anni e ricalca fedelmente il logo del social network. Un comodo letto a due piazze, di un inevitabile colore blu, che riporta sulle fasce laterali la scritta facebook per esteso, con un piumino che riproduce varie icone del SN, tra cui spiccano, tra le altre, quelle accompagnano gli auguri di buon compleanno e quelle che avvisano dell’arrivo di un nuovo messaggio. Anche il guanciale è di colore blu. Ma il dato più interessante, come preannunciato, è che la parte superiore del letto è occupata da un vero e proprio workspace: la postazione con tanto di scrivania,poltrona, schermo e tastiera. E chi non può stare senza aggiornare il proprio profilo o commentare quello degli altri, chi ha necessità di condivide foto o link, di inviare e leggere messaggi privati, di chattare con amici ( e non solo amici ), letteralmente dal giorno alla notte, è presto accontentato! Per ora, quello di Zvonaric, è solo un modello in scala, ma ha già colpito la fantasia di molti in rete. Secondo il suo creatore si tratta di “un letto dal design concettuale e multifunzione che permetterà di rimanere costantemente aggiornati e in contatto con i nostri amici online, anche mentre si dorme”. A giudicare da quanto si può leggere online su siti come Mashable ed altri siti tecnici, le reazioni all'idea non sono tutte contrarie. Si direbbe anzi che l'idea risulti accattivante. Al momento non si sa con certezza se l’architetto croato abbia avuto il permesso dal social network per commercializzare il suo Fbed, ma di certo la sua non è l’unica l'iniziativa che sta cercando di capitalizzare su Facebook, il network che per l’agosto di quest'anno presume di poter raggiungere addirittura il miliardo di utenti. In Brasile, per esempio, secondo quanto riporta il Guardian, sono sul punto di aprire un nightclub che si chiamerà appunto "Facebook" e che cercherà di sfruttare la formula della rete sociale per attrarre clienti. Ma se davvero l’esigenza è quella di passare dal letto allo schermo, il mondo virtuale ci sta risucchiando davvero in tutte le sue spire? Pare di si. Se non altro, nessuno potrà più correre il rischio di perdersi post di “vitale” importanza…

 

Commenta Stampa
di Rosa Vetrone
Riproduzione riservata ©