Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Approdati sulla costa catanese un centinaio di libici

Dalla Libia sbarcati i primi clandestini


Dalla Libia sbarcati i primi clandestini
21/03/2011, 09:03

CATANIA - Nella notte sulle coste del Catanese sono sbarcati un centinaio di libici. I clandestini, che erano a bordo di due barconi, sono stati condotti nel Palanitta di Librino per le procedure di identificazione ed i controlli medici. Il primo peschereccio, arenatosi a Marina di Riposto, è italiano e trasportava una cinquantina di persone. Erano a bordo del secondo barcone, avvistato al largo di Catania, circa settanta clandestini, entrati nel porto del capoluogo etneo sotto scorta. Sono in corso le indagini dei finanzieri, delegate dalla Procura etnea, per individuare i responsabili della tratta di persone e del reato di immigrazione clandestina. A Lampedusa sono arrivati circa 450 immigrati a bordo di cinque diverse imbarcazioni. I carabinieri sono riusciti a fermarne 43. La capitaneria di porto ha avvistato e scortato le imbarcazioni. Il commissario straordinario della Croce Rossa italiana, Francesco Rocca ed il direttore generale Patrizia Ravaioli arrivati a Lampedusa il 20 marzo hanno garantito il rafforzamento di servizi di assistenza sanitaria per i migliaia di clandestini giunti nei giorni scorsi. Entrambi hanno anche proposto di istallare una tendopoli. Ipotesi contestata dai cittadini dell'isola, in piazza per opporsi all'accampamento. Il sindaco Bernardo De Rubeis e i lampedusani temono infatti che si verifichino danni per la prossima stagione turistica.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©