Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Paese che vai…bibita che trovi

Dall’India arriva una bevanda a base di urina di vacca


Dall’India arriva una bevanda a base di urina di vacca
12/12/2011, 11:12

Già da qualche tempo si parlava delle presunte proprietà terapeutiche di questa bevanda che aspira ambiziosamente a contrastare l’egemonia indiscussa sul mercato di un marchio come quello della Coca Cola, ma adesso sembra essere realmente arrivato il momento in cui questa singolare bevanda sbracherà sul nostro mercato. Promette di essere gustosa e dissetante la Gau Jal (in sanscrito acqua di vacca) che, messi al bando frutta, aromi ed ingredienti speciali, sarà una bibita a base di.. quanto riportato nel suo nome. Si, non avete capito male, trattasi proprio di pipì di mucca. Se qualcuno sta storcendo il naso pensando all’odore pungente dell’urina, può tranquillizzarsi poiché chi l’ha già bevuta sostiene che sia veramente molto buona e dissetante. Basti pensare che gli ultra-ortodossi si "purificano" bevendo ogni mattina un bicchiere di pipì di mucca. La novità è stata sviluppata dal “Cow Protection Department” ( il dipartimento di protezione delle vacche) del Rashtrya Swayamsevak Sangh (RSS) il più grande e potente movimento culturale indù del Paese. The Times of India, il giornale in lingua inglese più venduto al mondo riferisce delle proprietà curative dell’orina di vacca e riporta i risultati di una importante ricerca condotta sui dei topi che, assumendo giornalmente una quantità di liquido corporeo bovino in quantità che corrisponderebbero ai 25/30 ml per un essere umano, hanno fatto rilevare una importante riduzione dei livelli di glucosio nel sangue e parallelamente un progressivo aumento dell’insulina nel plasma sanguigno. In alcuni negozi, spiega il Daily Telegraph britannico, barattoli di letame e di urine vengono venduti al fianco di confezioni di yogurt e latte. L'urina viene considerata ricca di proprietà antisettiche, e alcuni prodotti "ayurvedici" venduti in India a base proprio di pipì ed escrementi di mucca farebbero "miracoli" nella cura dei problemi di fegato, del diabete e del cancro. Il nobile intento è quello di scalzare pian pianino l’indiscussa egemonia sul mercato indiano di marchi come coca cola e pepsi e promuovere invece uso e consumo di questa sana alternativa alla bibita con le bollicine che è un “autentico beverage indù”. Staremo a vedere ma, almeno per il momento, qualcosa ci dice che la Coca Cola Company potrà continuare a dormire sonni tranquilli.

Commenta Stampa
di Rosa Vetrone
Riproduzione riservata ©