Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Dati choc tumori in Campania, Pisani: " Servono urgenti bonifiche, basta a passerelle politiche sterili"


Dati choc tumori in Campania, Pisani: ' Servono urgenti bonifiche, basta a passerelle politiche sterili'
08/09/2012, 09:00

“Noi sempre più frequentemente vediamo ammalarsi e morire tanti cittadini , giovani  amici e parenti , senza renderci conto che è venuto il momento di cambiare passo e salvare il salvabile . Cosi continuano ad emergere dati choc sulla salute campana. Grida di allarme ovviamente  snobbate dalle istituzioni  nonostante  l’ultima  indagine condotta dai medici di base secondo cui esistono elevate percentuali di cittadini ammalati di tumore, di diabete e di gravi patologie respiratorie tra Napoli e Caserta. Purtroppo i risultati parlano chiaro ed il futuro non lascia presagire nulla di buono vista la semina di veleni e l’inquinamento costante. Anni e anni di malapolitica, di illegalità compiute anche grazie all’incapacità e negligenza  amministrativa e politica delle istituzioni nazionali e locali dalla malavita organizzata che ha messo le mani sull’affare rifiuti e sulla catena alimentare, hanno rovinato la salute di migliaia di persone condannandole a sofferenze e morte. La nostra regione è oramai  ricettacolo di rifiuti tossici provenienti dal Nord, che sono stati sotterrati e nascosti nelle nostre terre. I dati parlano chiaro ma non possiamo fare a meno di notare l’assoluto immobilismo delle istituzioni e delle autorità”. Ad affermalo è Angelo Pisani, presidente dell’associazione NoiConsumatori e dell’AMI (Associazione Municipalità Italiane), il quale ha poi spiegato: “Invece di concentrarsi solo su statistiche, problemi dell’economia e  passerelle mediatiche la politica e le autorità tutte,  specialmente il nuovo il sindaco di Napoli dovrebbe insieme anche alla Regione ed alla Provincia porre l’attenzione su questa grave problematica e trovare soluzioni immediate, fra le prime avviare le operazione di risanamento e bonifica della Campania Felix. Noi diciamo basta ed invitiamo tutti i cittadini di Napoli, della provincia e del casertano a scendere in piazza per protestare affinché si ottengano le  subite bonifiche e la riqualificazione, mai arrivate, dei nostri terreni avvelenati da politici senza scrupoli e dalla criminalità. Per anni hanno violentato il futuro e calpestato il diritto alla salute dei cittadini che oramai sono stufi delle solite lungaggini burocratiche e delle promesse inattese. E’ una vergogna inaudita, sono anni che illustri professori segnalano dati allarmanti, ma finora sono state fatte solo orecchie da mercante  e passerelle politiche sterili”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©