Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Aumentata l'affluenza del 10% rispetto al 2009

Dati confortanti per i siti archeologici vesuviani


Dati confortanti per i siti archeologici vesuviani
05/01/2011, 13:01

Il nuovo anno si apre con dei buoni risultati per i siti archeologici vesuviani, dopo i dati sconfortanti che invece si erano diffusi nei giorni scorsi. L’affluenza, infatti, secondo uno studio statistico effettuato dall’Ente  sugli ingressi presso le città eterne risulta  in crescita rispetto al 2009 e dunque le mete culturali si riconfermano l’  obiettivo privilegiato di turisti italiani e stranieri. Entrando nel particolare è emerso che gli Scavi di Pompei, Ercolano, Stabia, Oplontis e l’Antiquarium di Boscoreale hanno registrato nel 2010 un incremento del 10% di visite rispetto al 2009 con un totale di  2.703.544 presenze rispetto alle 2.461.843 del 2009. E questo  dato risulta ancora più confortante se si pensa ai fatti di cronaca che hanno condito il sito archeologico di Pompei che ha subìto diversi crolli ed è stato per diversi mesi al centro di polemiche e scandali. La sorpresa però arriva dall’Antiquiarium di Boscoreale,  il sito infatti ha registrato il maggiore incremento rispetto agli altri con un + 40% (11.431 visitatori rispetto agli 8.188 del 2009), a seguire Pompei con un + 11% (2.319.668 visitatori rispetto alle 2.087.559 presenze del 2009).

 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©