Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

De Corato: "Tre cortei di africani in tre giorni sono troppi per Milano"


De Corato: 'Tre cortei di africani in tre giorni sono troppi per Milano'
13/01/2011, 16:01

MILANO - Non piace al vicesindaco di Milano, Riccardo De Corato, il fatto che nei prossimi giorni si facciano per le strade cittadine tre manifestazioni, tutte che nascono da fatti che avvengono in Africa: "In tre giorni, da sabato 15 a lunedì 17 gennaio, a Milano si terranno tre presidi che riguardano problematiche degli immigrati stranieri. E che dovranno necessariamente comportare l'impiego di pattuglie della polizia locale, interventi sulla viabilità, anche se non si prevedono oceaniche adunate. Va bene che Milano è una città multietnica. Va bene che a Milano circa uno straniero su quattro è africano (47mila su 212 mila residenti). E che la componente afroasiatica (122.685  presenze) è cresciuta del 2.154 per cento negli ultimi trent'anni, quando era rappresentata solo da 5.442 soggetti (2.983 asiatici, 2.459 africani). Ma mi chiedo se l'agenda dei problemi milanesi debba essere costantemente sintonizzata con quello che accade sull'altra sponda del Mediterraneo, dalla questione tunisina  alle rivendicazioni berbere sulla Libia. Che avranno, per l'amor del cielo, un'indubbia dignità di attenzione. Ma che non so quanto possano interessare i milanesi".
In effetti, il 15 gennaio, dalle 10 alle 13 si effettuerà un presidio organizzato dall'Associazione tunisini contro la violazione dei diritti dell'uomo; il 16 un altro presidio dell'Associazione immigrati auto-organizzati; il 17 un sit-in dell'Associazione culturale berbera, contro l'arresto illegale di alcuni loro compatrioti in Libia. Quindi tre cause, se uno ci pensa, che vanno ben al di là della nazionalità di chi vi partecipa. Ma non è così per De Corato, per cui tutti gli stranieri sono criminali: "Mi auguro che Milano non debba farsi carico ora pure delle problematiche del Maghreb. Perché già paga dazio con i clandestini, 50mila a Milano, di cui circa un terzo secondo l'Ismu arriva dall'Africa (15mila era la stima nel 2008). Soggetti che incidono fortemente sulla sicurezza di Milano. Solo ieri, la polizia locale ha arrestato un algerino irregolare già espulso e denunciato 30 volte, di cui sette per furto aggravato, e finito tre volte in manette per diversi reati. E oggi un tunisino è stato arrestato dai carabinieri dopo aver tentato di stuprare una donna in un edificio abbandonato in via Vespucci".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©