Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'appello del sindaco al memorial di Giancarlo Siani

De Magistris: Dobbiamo lottare insieme contro l'indifferenza

"Napoli in prima linea per combattere crimine e mafia"

De Magistris: Dobbiamo lottare insieme contro l'indifferenza
23/09/2013, 14:11

NAPOLI. Nella giornata della memoria dedicata al giornalista Giancarlo Siani, ucciso dalla camorra 28 anni fa, non possono mancare i cori contro la criminalità e gli appelli all'impegno e alla lotta. Tra le voci accorate non poteva mancare quella del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris: "La trovo una giornata straordinariamente importante".

Cosi' interviene il primo cittadino di Napoli, interpellato dai cronisti su quanto dichiarato da Roberto Saviano sulla partecipazione della città al ricordo di Giancarlo Siani. "Insieme dobbiamo lottare perché si abbassi il tasso dell indifferenza - afferma de Magistris - gli indifferenti sono più pericolosi dei corrotti e dei collusi, perché corrotti, collusi e mafiosi fanno una scelta criminale di odio e noi dobbiamo sconfiggerli e redimerli". "Oggi il messaggio è che la città è schierata in prima linea insieme a noi. C'erano tante persone - spiega il sindaco - ognuna con la sua autonomia, il suo punto di vista critico. Oggi c'è una Napoli in prima linea contro il crimine e la borghesia mafiosa, che è una delle principali fonti di ossigeno dell'indifferenza nella nostra città". 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©