Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

De Mita finanzia alla Mostra d’Oltremare solo BMT 1-3 Aprile


De Mita finanzia alla Mostra d’Oltremare solo BMT 1-3 Aprile
30/03/2011, 14:03

Dopo aver promosso i boschi alla BIT di Milano, mentre a Napoli chiudono la Floridiana e tra poco il bosco di Capodimonte, l’Assessore Regionale al Turismo nonché vicepresidente della Giunta Regionale Giuseppe De Mita con la delibera n° 832 del 26/11/2010 che impegna 2 Mil di euro per il primo semestre 2011, in Campania finanzia solo due fiere organizzate dal vicepresidente della sezione turismo dell’Unione Industriali di Napoli, apprezzato Tour Operator da circa quarantenni, appunto le sue BMT e Thermalia, che invece di in coming faranno out going, come si ha modo di apprendere anche nelle pagine pubblicitarie di questi giorni.

Praticamente si usano soldi pubblici che dovrebbero servire per promuovere il turismo nella Regione Campania e si usano per promuovere il turismo ovunque e solo in maniera molto ma molto residuale in Campania., ed albergatori e ristoratori locali resteranno a guardare, anzi a pagare le tasse.

Tutte le fiere promuovono turismo in quanto la presenza sul territorio di espositori, visitatori, allestitori è già di per se un incremento dal punto di vista ricettivo.

Paradossalmente l’unica fiera in Campania che non promuove il turismo in Campania sono le fiere del turismo : Borsa mediterranea del Turismo e Thermalia in quanto fiere business to business ovvero tra operatori del settore .

Ci saranno nei padiglioni della Mostra d’Oltremare Tour Operator che verranno visitati da Buyer e si venderà si turismo, ma non turismo in Campania se non in maniera molto, ma molto marginale.

Sono personalmente contrario che si finanzi con denaro pubblico un organizzatore anziché un altro.

I finanziamenti devono andare direttamente alle Attività Produttive del territorio che intendono promuoversi attraverso il sistema fieristico secondo trasparenti criteri che tengano conto :· dell’apporto di capitale privato· del livello occupazionale assicurato· della certificata regolarità contributiva

Per fiere che poi per particolari condizioni sono capaci di fare in-coming di flussi qualificati per un periodo di tempo ragionevolmente lungo, alla campagna pubblicitaria predisposta dall’organizzatore se ne può affiancare un’altra di più ampio respiro per favorire l’in-coming nel territorio a beneficio di tutte le attività turistco ricettive e terziario avanzato.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©