Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

DECOLLERA’ OGGI IL PRIMO PILOTA ITALIANO DI EMIRATES SU A380


DECOLLERA’ OGGI IL PRIMO PILOTA ITALIANO DI EMIRATES SU A380
24/10/2008, 09:10

 

Decollerà oggi dall’aeroporto internazionale di Dubai Michele D’Ambrosio, primo pilota italiano di A380. A bordo del primo dei 58 giganti dei cieli ordinati da Emirates, D’Ambrosio, dopo un periodo di training sia teorico che pratico presso i due simulatori di volo di Emirates - durato un mese – prenderà domani mattina il volo con destinazione New York JFK prima rotta servita da Emirates con un A380, a cui seguirà il prossimo 1° dicembre Londra Heathrow e, successivamente, l’Australia e la Nuova Zelanda.
D’Ambrosio, 39 anni, sposato con due figli, originario di Valva in provincia di Salerno, vive a Dubai da poco più di 2 anni, dopo essere entrato a far parte della Compagnia aerea il 1° agosto 2006. La sua carriera è ricca di successi ed esperienze accumulate in importanti compagnie aeree internazionali che gli hanno fornito un forte background teorico e pratico che gli ha permesso di crescere professionalmente in pochi anni.
In particolare, in Emirates, D’Ambrosio ha ottenuto l’abilitazione per condurre Airbus 340 e, oggi, può vantare il primato di essere il primo pilota italiano a condurre nei cieli l’A380 di Emirates, fiore all’occhiello e motivo di vanto non solo della Compagnia, ma anche dei piloti stessi.
Emirates è molto attenta alla preparazione teorica e pratica e al continuo aggiornamento dell’equipaggio di volo - in particolare dei piloti che ogni 6 mesi sono sottoposti ad aggiornamenti e controlli medici per verificare le condizioni ottimali di salute - risorsa principale per la crescita e il continuo successo della Compagnia nel mondo. Numerose sono le attenzione rivolte al personale che beneficia di un salario altamente competitivo senza tassazione, alloggio gratuito offerto dalla Compagnia con diversi livelli di comfort a seconda della posizione ricoperta, copertura medica anche per i famigliari a carico, istruzione gratuita per i figli fino ai 18 anni, trasporto duty free, permessi di volo. Il personale di Emirates gode, inoltre, di numerosi benefici fuori servizio tra cui un biglietto annuale per fare rientro a casa, riduzioni sul costo del normale biglietto di Emirates e delle altre compagnie aeree per gli spostamenti di piacere e molte altre agevolazioni che fanno del lavoro nella Compagnia di Dubai un’esperienza davvero unica.
Emirates attualmente conta tra i suoi dipendenti circa 300 italiani di cui più di 40 assistenti di volo, più di 35 piloti e primi ufficiali, oltre a più di 200 persone impiegate all’head quarter di Dubai e nel resto del mondo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©