Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Oggi l'autopsia chiarirà la dinamica dell'omicidio

Delitto di Ascoli, l'assassino potrebbe essere un serial killer

Diverse analogie con un altro caso avvenuto in zona

Delitto di Ascoli, l'assassino potrebbe essere un serial killer
21/04/2011, 18:04

 ASCOLI PICENO – Potrebbe esserci la mano di un serial killer dietro l’atroce omicidio di Carmela Rea, la napoletana trovata morta vicino Teramo orrendamente sgozzata e con una svastica sul corpo. A dirlo, il criminologo Francesco Bruno, che ha anche raccontato le analogie con un altro delitto, quello di Rossella Goffo. La donna, funzionaria presso la Prefettura di Ancona, era stata strangolata a gennaio.
Secondo Bruno, le due vittime, entrambi giovani e more, potrebbero essere state uccise dallo stesso assassino. “Forse è un militare e potrebbe colpire ancora" – ha aggiunto il criminologo –“In entrambi i casi abbiamo due donne dalla vita apparentemente ineccepibile, con le stesse caratteristiche somatiche. Ma anche la modalità degli omicidi è simile”.
La mano omicida potrebbe aver deciso di colpire in preda ad un raptus e senza un motivo apparente. Inoltre, è probabile si possa trattare di un militare perché, come ha sottolineato il legale, “Militare il marito di Carmela. Militari i frequentatori del poligono dell'area militare delle Casermette. Troppi militari in questa storia”. Al momento, comunque, si tratta solo di ipotesi. Per questo pomeriggio è previsto l’esito dell’autopsia che potrà chiarire meglio la dinamica dell’omicidio.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©