Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Un debito di droga la probabile causa dell'omicidio

Delitto Igor Franchini: un arresto e quattro fermi


Delitto Igor Franchini: un arresto e quattro fermi
04/02/2009, 07:02

Svolta nelle indagini per la morte di Igor Franchini, il ballerino 19enne di Scauri massacrato con quaranta coltellate. In queste ore gli uomini del commissariato di polizia di Formia coadiuvati dai colleghi della squadra mobile di Latina hanno arrestato un giovane di 22 anni residente a Formia e fermato altri quattro ragazzi. L'accusa, per il 22enne, sarebbe di omicidio volontario. La pista seguita dagli inquirenti è quella di un debito per questioni di droga.
Questa la ragione che avrebbe scatenato una lite tra il ballerino 19enne e i coetanei che, per tutta risposta, lo avrebbero aggredito e ucciso. La morte del giovane, secondo quanto riferito dal medico legale che ha eseguito lunedì l'autopsia sul cadavere, è dovuta a 40 coltellate, sette delle quali inferte in zone vitali come cuore e polmoni. Sempre secondo il medico, sarebbero due coltelli da cucina le armi utilizzate dagli assassini. Dopo essere stato ucciso, il ballerino è stato legato ai piedi con un cavo elettrico, avvolto in alcuni stracci e trasportato in una zona di aperta campagna dove poi è stato trovato venerdì con la schiena ustionata a causa del tentativo degli stessi assassini di dare fuoco al cadavere. L'auto di Igor Franchini, che era scomparso da sabato 24 gennaio, è stata ritrovata completamente bruciata giovedì in un'altra zona isolata di Scauri, a due chilometri dal luogo del ritrovamento del cadavere.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©