Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Delitto Palummieri: padre furioso sotto casa dell'assassino

Si cerca ancora l'arma del delitto

Delitto Palummieri: padre furioso sotto casa dell'assassino
25/06/2011, 17:06

MILANO - Il padre dei due fratelli uccisi, Ilaria e Gianluca Palummieri, si è presentato due volte sotto casa dell’ex fidanzato di sua figlia, Riccardo Bianchi, che ha ammesso di aver commesso il duplice omicidio.

La prima volta si è recato alle 8.30 davanti all’ingresso dello stabile, in via Marchesi 13, urlando per liberare la rabbia chelo divora. La seconda volta, intorno alle 11, ha tentato di entrare ferendo con una testata uno dei condomini che aveva cercato di ostacolarlo.

Alla fine questo padre disperato ha dovuto arrendersi, scappando via prima dell’arrivo della polizia.
Intanto si attendono le date dell’autopsia e del nuovo interrogatorio per Bianchi, che per ora si trova in una delle quattro celle per i detenuti ''a rischio'', cioe' psicolabili, nel carcere milanese di San Vittore dove e' stato la notte scorsa dopo mezzanotte.

Si esclude che il giovane 21enne abbia agito sotto effetto di sostanze stupefacenti. Continuano le ricerche per il ritrovamento dell’arma del delitto, per questo sono sotto sequestro l’appartamento dei Palummieri e l’auto di Bianchi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©