Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’autore del delitto ha mandato una missiva agli inquirenti

Delitto Yara, spunta una lettera firmata dall’assassino


Delitto Yara, spunta una lettera firmata dall’assassino
09/08/2011, 12:08

Sul caso di Yara Gambirasio, la ragazzina di Brembate assassinata, se ne sono dette e pensate tante, e tanti sono stati anche i depistaggi o le piste sbagliate. Adesso c’è una nuova lettera anonima che porterebbe la firma dell’autore del brutale assassinio. Nella missiva inviata agli inquirenti e poi consegnata ai carabinieri che, su disposizione del pm Letizia Ruggeri, l'hanno trasmessa ai Ris di Parma, ci sarebbe infatti una confessione scritta sulle due facciate di un foglio A3 con un normografo e pubblicata poi dall’Eco di Bergamo. Si legge : "Io ho ucciso Yara, ecco come ho fatto”. La busta inoltre porta il timbro del centro meccanografico Posta di Genova. Intanto dai risultati definitivi dell’autopsia si è scoperto che Yara Gambirasio è morta di freddo e di stenti nel gelo di fine novembre, in mezzo agli sterpi del campo tra i capannoni di Chignolo d'Isola. La morte dell’adolescente  sarebbe stata provocato dunque  da una serie di concause: la ferita alla testa da corpo contundente, le coltellate (i quattro tagli alla schiena, quelli al collo e ai polsi) e l'insufficienza respiratoria dovuta a una pressione sul collo o a un grumo di sangue nelle vie respiratorie. Nessuna però delle ferita è stata mortale, la piccola dunque dopo una lunga agonia sarebbe morta anche a causa del freddo che ha dato il colpo finale.
 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©