Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il processo cominciò nel 1997

Dell'Utri: arriva la sentenza tanto attesa


Dell'Utri: arriva la sentenza tanto attesa
28/06/2010, 21:06

Marcello Dell’Utri ascolterà la sua sentenza d'appello  domani mattina. Il processo contro il senatore del Pdl è prevista dunque per il 29 giugno, con lettura tra le 9:30 e le 10:00. Il pubblico ministero Antonino Gatto ha chiesto la condanna a 11 anni.
In primo grado Dell'Utri è stato condannato a 9 anni. La lettura del dispositivo della sentenza d'appello del processo per concorso in associazione mafiosa contro il senatore è stata preannunciarla dalla cancelleria della seconda sezione della Corte d'appello di Palermo.
Il collegio presieduto da Claudio Dall'Acqua, a latere Salvatore Barresi e Sergio La Commare, è riunito in camera di Consiglio da giovedì scorso. La comunicazione della cancelleria è stata fatta al procuratore generale Nino Gatto e agli avvocati dell'imputato Nino Mormino e Giuseppe Di Peri.
I Giudici della seconda sezione della Corte d’Appello sono riuniti da ben 5 giorni in camera di consiglio nell'aula bunker del carcere Pagliarelli di Palermo.
Domani leggeranno una sentenza attesa dal 2006, dall’anno in cui si aprì il processo di secondo grado nei confronti del senatore, attivo nel mondo della Finanza italiana, collaboratore del premier Berlusconi da circa 40 anni.  
Secondo il pentito Cancemi, Dell’Utri sarebbe stato una “longa manus” di Cosa Nostra, interessata ad entrare nei grandi affari edilizi lombardi come la costruzione di Milano 2 e, successivamente, il tramite per consentire alla criminalità organizzata di dettare le linee dell’allora nascente Forza Italia, era il 1993.
Alla fine del processo di primo grado, nel 2004, Dell’Utri fu definito "cerniera fra potere mafioso, politico ed economico".
Domani il verdetto.

Commenta Stampa
di Elisabetta Froncillo
Riproduzione riservata ©