Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ma nessuno storico ne ha mai certificato l'autenticità

Dell'Utri insiste: "Ho trovato un altro diario del Duce"


Dell'Utri insiste: 'Ho trovato un altro diario del Duce'
06/08/2010, 11:08

MILANO - In una intervista al quotidiano "La Provincia", il senatore Marcello Dell'Utri rispolvera la sua nomea di bibliofilo, annunciando di avere trovato un sesto diario che lui attribuisce a Banito Mussolini, questa volta relativo all'anno 1942. Dell'Utri è già il possessore di cinque diari, che vanno dal 1935 al 1939, da lui sempre attribuiti al Duce, comprati a caro prezzo negli anni precedenti.  Che sia scritto dalla stessa mano, lo garantisce il senatore del Pdl: "L'ho letto, ed è assolutamente dello stesso tenore degli altri. L'agenda è uguale, pagine bianche con in testa stampato il giorno e il santo. Stessa calligrafia degli altri cinque, stessa graffiante e precisa scrittura".
In realtà, che quei diari siano di Mussolini, lo dice Dell'Utri, e basta. Gli esperti del settore che hanno esaminato quei diari sono stati di parere assai discorde. Ha ottenuto l'appoggio sia di Romano Mussolini, che pare avrebbe rilasciato ad un notaio una dichiarazione in cui dice che i contenuti di quei diari sono autentici; sia di Alessandra Mussolini, che si prestò a pubblicizzarne la diffusione attraverso il quotidiano "Il Giornale". Che ci sia qualche legame tra questa loro scelta e la decisione di Dell'Utri di assegnare una quota dei diritti d'autore alla famiglia Mussolini?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati