Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il senatore al processo d'appello per mafia

Dell'Utri: "Sono una vittima"


Dell'Utri: 'Sono una vittima'
14/05/2010, 13:05

PALERMO - Oggi toccava alla difesa del senatore Marcello Dell'Utri proseguire la sua arringa, nel processo d'appello che si svolge a Palermo e che vede il senatore accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. Respinta la richiesta dei difensori di sentire alcune persone che avrebbero testimoniato di un presunto complotto contro l'imputato, la Corte d'appello sta ascoltando la parte finale dell'arringa. In primo grado, Dell'Utri fu condannato a 9 anni di reclusione; ed il Procuratore Generale ha chiesto in appello la condanna ad 11 anni di reclusione.
Durante queste fasi, alcuni giornalisti sono riusciti a parlare con il senatore Dell'Utri e gli hanno chiesto cosa ne pensasse delle dichiarazioni rese ieri da Massimo CIancimino durante la puntata di Annozero, sul fatto che Berlusconi fosse una sua vittima. Dell'Utri ha risposto prima: "Sono una pogvera vittima"; poi, tornando serio, ha proseguito: "La vittima non e' Berlusconi ma Ciancimino, che e' vittima di se stesso''.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©