Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Lunedi avevano manifestato a Pompei contro il ddl Gelmini

Delusione per l’approvazione della riforma universitaria


Delusione per l’approvazione della riforma universitaria
01/12/2010, 14:12

Terzigno- L’atteso incontro alla camera è avvenuto e l'Aula ha approvato il ddl sulla riforma dell'Università con 307 voti a favore, 252 contrari, sette astenuti. Il testo ora torna al Senato.  Petronia Carillo ricercatrice universitaria di Terzigno che fa parte del comitato organizzativo 29aprile che lunedì ha protestato a Pompei contro la riforma ha dichiarato : << I deputati di FLI campani disattendendo quanto dichiarato e sbandierato nelle scorse settimane hanno svenduto l’Università statale a PDL e LEGA  in nome di una logica dettata solo dall’opportunismo politico.  Votando questa riforma, inoltre, i deputati hanno violato il diritto costituzionale di tutti i cittadini di accedere “'ai più alti gradi dell'istruzione” alimentando la diseguaglianza sociale. Infatti il taglio del 95% del fondo del 2009 per le borse di studio di fatto disintegra il sistema delle borse di studio introdotto con il Regio decreto 574 del 1946. L’Università statale non può e non deve limitare il diritto allo studio attraverso una selezione solo economica – continua Carillo – inoltre vorrei ricordare anche l’ennesimo crollo al sito archeologico di Pompei e la situazione rifiuti gestita male responsabilità sempre di un governo che non ci rappresenta più>> Gli occhi ora sono puntati alla discussione al Senato prevista per il 9 dicembre anche se in molti si augurano che possa slittare al 14 Dicembre dopo che si è votato per la fiducia al Governo Berlusconi.

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©