Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Denise: spunta un'intercettazione che incastrerebbe la sorella


Denise: spunta un'intercettazione che incastrerebbe la sorella
08/12/2012, 13:51

Nella 26\\a udienza del processo sulla scomparsa di Denise Pipitone, avvenuta il primo settembre 2004, spunta un’intercettazione ambientale che potrebbe segnare una svolta per il caso.

L’avvocato civile Giacomo Frazzitta ha infatti spiegato che riesaminando gli atti è spuntata fuori un’intercettazione effettuata sul motorino di Jessica Polizzi, sorellastra di Denise, risalente al 24 novembre 2004 alle 19.15, tre mesi dopo la scomparsa della piccola. Nell’intercettazione si sente qualcuno dire: “Va pigghia a Denise, ma Peppe chi ti rissi?” (Vai a prendere Denise, ma Peppe che ti ha detto?” e la risposta di Jessica: “Ma dunni l’ha purtari? (ma dove la devi portare?)”.

I Pubblici Ministeri Sabrina Carmazzi e Francesca Rago, hanno acconsentito a trascrivere agli atti il testo dell’intercettazione, mentre la difesa della 25enne Jessica Pulizzi, accusata di concorso in sequestro di minore, non si è ancora espressa in merito alla questione. Oltre la Pulizzi, nel processo è imputato anche il suo ex fidanzato, Gaspare Ghaleb, 27 anni con l’accusa più lieve di false dichiarazioni al pubblico ministero.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©