Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Incastrata da video mentre andava in bici e leggeva giornali

Denunciata finta cieca che percepiva pensione di invalidità

Sotto indagine anche i medici che la visitarono

Denunciata finta cieca che percepiva pensione di invalidità
14/10/2011, 18:10

Percepiva la pensione di invalidità e un’indennità di accompagnamento la donna che per anni fintasi cieca è stata incastrata dalle riprese di una telecamera mentre svolgeva comuni attività impossibile per una donna a cui manca la vista.
I medici che l’avevano visitata avevo dichiarato la sua cecità ma allora come si spiegava che la donna, sessantaduenne originaria di Bisignano(Cosenza), ogni mattina si recava nel suo negozio per esercitare la professione di parrucchiera, girava per la città in bicicletta, leggeva il giornale e controllava attentamente il semaforo per poi attraversare la strada?
Tutto questo è stato filmato ed immortalato dalla Guardia di finanza che ha potuto in questo modo fermare la donna e denunciarla per truffa aggravata ai danni dello Stato.
Le indagini, condotte dalle Fiamme Gialle erano in atto da più di un anno quando ebbe inizio l’incrocio di due banche dati: quella della lista dei ciechi dell’intera provincia di Ravenna e quella delle professioni. Dall’indagine saltarono fuori una ventina di nomi che destarono parecchi dubbi e verso i quali partirono subito le verifiche.
La procedura intrapresa dai finanzieri si è basata sull’utilizzo di videoriprese sia per la strada che di fronte al negozio e sulle audizioni dei medici che avevano dato per ceca la donna sessantaduenne. Mentre maggiori accertamenti sono in corso sui medici in questione, alla donna “non più ceca” è stata già applicata la sospensione preventiva della pensione.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©